Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Tiburtina, prostituta picchiata e rapinata, salvata dai vigili: preso l'aggressore

Per scappare l'uomo ha speronato le auto del posto di blocco dei vigili distruggendone una, poi ha provato a investirli, infine è stato arrestato

Una giovane prostituta di 23 anni, nei pressi di via Tiburtina all'altezza del Raccordo Anulare, è rimasta vittima della violenza di un uomo che con la sua automobile l'ha portata in albergo e lì l'ha percossa per poi rapinarla. La giovane ha telefonato alla sorella per chiedere aiuto, quello che non poteva sapere è che lei, anch'essa prostituta, in quel momento era appena stata multata dagli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale.
La fatalità ha fatto sì che gli agenti siano venuti subito a conoscenza dei fatti e che quindi siano potuti intervenire.  Immediatamente gli agenti hanno raggiunto l’albergo bloccandone l’uscita dal parcheggio con due autopattuglie. L’aggressore ha tentato la fuga salendo sulla sua Audi A2 partendo a grande velocità.

Prima ha cercato inutilmente di forzare il blocco speronando le macchine di servizio per aprirsi un varco e distruggendone una. Poi si è scagliato contro i vigili per investirli, ma senza riuscirvi. Fallito anche questo tentativo, ha ingranato la retromarcia danneggiando una roulotte e un suv in sosta davanti all’albergo. Ormai alle strette, è stato bloccato dagli agenti del Gssu che si sono introdotti nella vettura e lo hanno ammanettato. Si tratta di un 33enne italiano con precedenti, da poco in libertà dopo aver scontato una pena detentiva sempre per rapina. Visto il suo stato di agitazione gli veniva chiesto di sottoporsi a narcotest e ad alcoltest, esami che però rifiutava di eseguire. Indosso aveva i 600 euro appena sottratti alla giovane prostituta, che sono stati sequestrati. L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Regina Coeli in attesa di un nuovo processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiburtina, prostituta picchiata e rapinata, salvata dai vigili: preso l'aggressore

RomaToday è in caricamento