rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Sbranata da rottweiler a Giustiniana: chiesto processo per il padrone

Il 16 luglio del 2012 i due cani aggredirono una donna, Elena Farese, 74 anni, domestica di Russo, procurandole ferite tali da causarle la morte dopo due mesi

La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di Rosario Russo, proprietario dei due rottweiler che il 16 luglio dello scorso anno aggredirono, nel quartiere Giustiniana, alla periferia della Capitale, una donna, Elena Farese, 74 anni, domestica di Russo, procurandole ferite tali da causarle la morte dopo due mesi. 

Il pm Mario Palazzi contesta all'indagato il reato di omicidio colposo. Il gup Tiziana Cocculuto esaminerà la richiesta il 19 novembre prossimo. I familiari della vittima sono assistiti dall'avvocato Remo Pannain. 

Il proprietario dei due cani è accusato di aver lasciato liberi i due animali nel giardino della propria abitazione mentre lo stesso e la sua famiglia si trovavano fuori Roma e, "per colpa consistita in negligenza ed imprudenza - è detto nel capo di imputazione - avendo dato disposizione al proprio collaboratore di lasciare liberi i cani per finalità di guardiana dell'abitazione, pur essendo consapevole del pericolo, in ragione dell'indole dei cani, che ciò poteva comportare alla domestica, cagionava la morte di quest'ultima". 

La mattina del 16 luglio, infatti, la donna di origine irpina, dopo essere entrata in giardino con le chiavi in suo possesso fu aggredita e dilaniata dai cani. Trasferita d'urgenza nell'ospedale Sant'Andrea in codice rosso, la donna morì il 15 settembre. I due rottweiler furono soppressi dai carabinieri il giorno stesso dell'aggressione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbranata da rottweiler a Giustiniana: chiesto processo per il padrone

RomaToday è in caricamento