rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Finocchio / Via di Vermicino

Omicidio Marfurt a Vermicino: in tre rischiano il processo

Franconeri, Mostarda e Papaianni hanno ottenuto un rinvio a giudizio. Agli atti non risulterebbe depositato l'esame autoptico della vittima

Rischiano il rinvio a giudizio le tre persone accusate dell’omicidio di Paolo Marfurt, avvenuto a Vermicino il 3 ottobre 2012. Il pm Giuseppe Cascini ha chiesto il processo per Giorgio Franconeri, Marco Mostarda e Salvatore Papaianni. Nell'udienza del 25 novembre davanti al gup gli avvocati della difesa hanno ottenuto un rinvio perché agli atti del fascicolo non risulterebbe depositato l'esame autoptico della vittima.

RINVIO A GIUDIZIO - Il prossimo 6 dicembre il pubblico ministero e gli avvocati concluderanno. In caso di rinvio a giudizio il processo sarà svolto davanti alla Corte d’Assise di Frosinone. La morte di Marfurt per chi indaga è collegata ad un caso che risale all'inizio degli anni '90 e che nel settembre dello scorso ha trovato soluzione.

OMICIDIO GERMANI - Si tratta del delitto di Riccardo Germani, avvenuto tra Vermicino e Borghesiana il 27 gennaio 1991, per il quale è stato arrestato il presunto mandante. Degli odierni imputati il solo Mostarda, difeso dai penalisti Stefano Giorgio e Francesco Saverio Fortuna, è agli arresti domiciliari, gli altri sono invece ancora in carcere. Secondo le accuse Papaianni avrebbe avuto il ruolo di organizzatore dell'agguato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Marfurt a Vermicino: in tre rischiano il processo

RomaToday è in caricamento