Cronaca

Morte Maricica, la famiglia chiede due milioni per risarcimento danni

La famiglia della donna ha chiesto due milioni di euro per il risarcimento danni, di cui 1,2 milioni saranno destinati al figlio, 500mila euro al marito e 300mila al fratello della donna

Due milioni di euro per il risarcimento danni. E' quanto hanno chiesto i familiari di Maricica Hahaianu, costituitisi parte civile nel processo a carico di Alessio Burtone. La richiesta è stata formalizzata oggi dal loro legale, l'avvocato Alessandro Di Giovanni. Proprio oggi la Procura di Roma ha chiesto una condanna a 20 anni di reclusione per Burtone. Al giovane viene contestato il reato di omicidio preterintenzionale con l'aggravante dei futili motivi. Dei due milioni chiesti dalla famiglia di Maricica, 1,2 milioni saranno destinati al figlio, 500mila euro al marito e 300mila al fratello della donna. E' invece di trentamila euro il risarcimento chiesto dal Comune di Roma, con l'avvocato Nicola Sabato. Su entrambe le richieste comunque deciderà, in sede di valutazione di condanna, la Corte d'Assise. La prossima udienza è stata fissata per il 16 marzo.

"Vogliamo che lo Stato dia una risposta forte - ha detto il penalista Di Giovanni - e precisa così come è avvenuto per il processo a carico di Doina Matei (la ragazza romena condannata a 16 anni di reclusione per la morte di Vanessa Russo avvenuta nell'aprile 2007 dopo che la Matei l'aveva aggredita colpendola con un ombrello ad un occhio al culmine di una lite avvenuta alla stazione della metropolitana di Termini, ndr.) La sentenza di quel processo l'ho depositata allegata alla memoria conclusiva. La famiglia non vuole vendetta ma solo giustizia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Maricica, la famiglia chiede due milioni per risarcimento danni

RomaToday è in caricamento