Cronaca Centro Storico

Centro storico: in archivio il primo week end senza alcol

In molti protestano e si lamentano, ma alla fine tra sabato e domenica non ci sono stati grossi problemi per le forze dell'ordine. Solo un esercizio commerciale chiuso. Molti pub intanto ricorrono ai cocktail analcolici

Venti sanzioni amministrative comminate, oltre 150 locali controllati ed un esercizio chiuso. Va in archivio con questo bilancio il primo week end caratterizzato dalle nuove disposizioni per la movida sicura disposte dal prefetto e dal sindaco di Roma.

A sorvegliare sul rispetto delle norme, volute dopo lo stupro della ragazza la notte di San Silvestro durante il megaveglione "Amore '09'' alla Nuova Fiera di Roma e l'accoltellamento di un turista americano a Campo Dé Fiori, c'erano vigili urbani, polizia e anche i carabinieri che ieri hanno disposto servizi su misura per Campo dé Fiori, Trastevere, e altre zone del centro storico.      

In generale le piazze del centro sia sabato che domenica non erano troppe affollate, complice soprattutto il freddo e la minaccia di pioggia. In molti si sono rifugiati nei locali, che alle due, complice un'ulteriore ordinanza, hanno dovuto chiudere i battenti.

Scattate le 21 alcuni bar si sono affrettati a togliere i prezzi della birra in offerta mentre sotto alcuni gazebo, tra i tavolini, sono spuntati molti cartelli con la scritta "Qui non si vendono alcolici da asporto dopo le 21".  I commercianti del centro storico però sono scettici e, dopo le proteste dei giorni scorsi, hanno ribadito anche in questo week end le loro perplessità: "la nuova ordinanza non ha niente a che fare" con il problema della sicurezza Roma. "Non è danneggiando i locali che si fermano i balordi del sabato sera", dice il barman di un noto locale di Campo dé Fiori.

A sentirsi penalizzati sono proprio i clienti dei pub che in massa dicono che “saranno costretti a spendere di più visto che, per ordinare una birra si sarà obbligati a sedere al tavolo”. Tra i gestori dei locali c'è già chi corre ai ripari facendo scorte di birre o cocktail analcolici per accontentare chi non vuole rinunciare al gusto di bivaccare per le strade della Capitale da una piazza all'altra e con qualcosa da sorseggiare.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico: in archivio il primo week end senza alcol

RomaToday è in caricamento