Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Caldo: nuova ondata di calore, attesi i 40° nella capitale

In arrivo il "Colosso dei deserti" la settima ondata di calore dell'estate 2012: la peggiore. Previsti picchi di 40 gradi. Belviso: "Allertati gli anziani"

foto di TmNews/Infophoto

Previsto un picco di 38-40 gradi nella capitale: si presenta così la settima ondata di calore della torrida estate 2012. Tra le più calde che si ricordino, questa stagione si ricorderà per il caldo e le ondate calore, contraddistinte dai diversi nomi con cui sono state ribattezzate.

Ora è il turno della settima ondata, la peggiore  l'anticiclone “colosso dei deserti” che, proveniente dall'entroterra marocchino, abbraccerà moltissimi Paesi europei: a prevederlo, l'esperto Francesco Nucera di 3bmeteo.com.  L'aria calda raggiungerà anche la Lapponia.
Il Lazia sarà una tra le regioni più colpite del paese e le temperature, tra il 18 e il 21 agosto, raggiungeranno 37-38°C, con picchi di 40°C.

“Abbiamo avvisato gli anziani per evitare che escano di casa in questi momenti: domani è previsto un picco a 38 gradi". Lo ha detto il vice sindaco di Roma Sveva Belviso a margine dell'inaugurazione di una struttura per anziani a Roma. "Dal punto di vista degli incendi - ha incendio - la situazione oggi è serena. Non abbiamo segnalazioni da parte della Protezione civile".

Per Antonio Sanò direttore di ilMeteo.it, l'anticiclone avrà le sembianze di "Lucifero", questo il nome assegnato dalla community, e dovrebbe durare almeno fino a giovedì prossimo. Caldo e siccità, secondo gli esperti de ilMeteo.it, continueranno ad oltranza fino al 26-27 agosto al Centro Sud, mentre al Nord, dopo qualche temporale atteso già per il 23, tra la sera di venerdì 24 e domenica 26 agosto giungerà una perturbazione che porterà pioggia e nubifragi. L'arrivo dell'anticiclone 'colosso dei deserti', sottolinea Coldiretti, "rischia di amplificare un'anomalia climatica che é solo leggermente meno evidente se si considera la media combinata delle temperature della terraferma con quella degli oceani sull'intero globo". Quest'ultima si è classificata al quarto posto tra le più alte di sempre sia a giugno che a luglio di quest'anno. I dati a cui si riferisce Coldiretti sono quelli dell'ultimo bollettino della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), secondo il quale luglio 2012 ha registrato tra l'altro il record assoluto di riscaldamento climatico per le terre dell'emisfero nord del pianeta, dal 1880.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo: nuova ondata di calore, attesi i 40° nella capitale

RomaToday è in caricamento