rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Prati, albero crolla e ferisce passanti: 7 indagati. Tra loro anche i dipendenti comunali

Per chiarire a chi spettasse la manutenzione il pm Andrea Cusani aveva disposto anche una consulenza sull'albero che era stato sequestrato

Sette persone sono a rischio processo con le accuse, a vario titolo, di disastro colposo e lesioni gravissime per il pino caduto il 25 febbraio del 2019 su viale Mazzini che centrò alcune auto e ferì in modo grave due persone tra cui un avvocato, che ha riportato danni permanenti.

La procura di Roma chiudendo le indagini per l'albero caduto davanti alla sede della Corte dei Conti ha accertato che in quei giorni, dal 22 al 25 febbraio, furono circa 200 gli alberi caduti in citta' che causarono notevoli danni.

Per chiarire a chi spettasse la manutenzione il pm Andrea Cusani, titolare del fascicolo, coordinato dal procuratore aggiunto Nunzia D'Elia, aveva disposto anche una consulenza sull'albero che era stato sequestrato. Secondo quanto emerso, come riporta Adnkronos, il pino rientrava tra gli arbusti che dovevano essere abbattuti con urgenza. Tra gli indagati alcuni dipendenti comunali competenti per il verde pubblico e responsabili della ditta che si doveva occupare della manutenzione.

La pianta ad alto fusto, un pino marittimo alto circa 30 metri, crollando danneggiò anche un palo dell'Acea determinando una perdita d'acqua su strada. Le tre vetture danneggiate sono una Fiat Panda, una Citroen Xsara ed una Fiat Seicento. 

Albero caduto in viale Mazzini

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prati, albero crolla e ferisce passanti: 7 indagati. Tra loro anche i dipendenti comunali

RomaToday è in caricamento