rotate-mobile
Cronaca

Lo spaccio si fa sotto casa, dosi a portar via: preso un pusher

La perquisizione scattata anche nella sua abitazione, distante pochi metri, ha consentito ai militari di trovare, nascosti in camera da letto, altri due involucri di hashish

Spacciava hashish sotto casa a clienti che, presa la dose, se la portavano via. I carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un 33enne originario di Albano Laziale con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di uno dei quotidiani servizi serali di controllo del territorio per la prevenzione dei reati nel centro abitato di Pomezia, i militari dell'Aliquota Radiomobile, transitando in via Catullo, hanno notato due persone sedute in auto nei pressi di un condominio.

Di lì a poco, i carabinieri si sono accorti che un giovane, uscito da un palazzo che ha consegnato ai due clienti un involucro. Subito è scattato l'intervento dei militari, che hanno fermato i tre individui, rinvenendo nelle tasche del 33enne cinque dosi di hashish, parte delle quali nascoste negli indumenti intimi.

La perquisizione scattata anche nella sua abitazione, distante pochi metri, ha consentito ai militari di trovare, nascosti in camera da letto, altri due involucri di hashish, 130 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Dopo l'arresto, il pusher è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo spaccio si fa sotto casa, dosi a portar via: preso un pusher

RomaToday è in caricamento