Cronaca Torrevecchia / Via di Torrevecchia, 156

Agenti in assetto antisommossa e blindati a Torrevecchia, censimento all'ex clinica occupata Valle Fiorita

Le operazioni da parte della Polizia Locale con l'ausilio di polizia e carabinieri

(foto Coordinamento cittadino Lotta per la casa)

Camionette, blindati, agenti in assetto antisommossa e decine di pattuglie. Così si sono svegliati martedì mattina gli abitanti di Torrevecchia dove è in corso un censimento delle persone presenti all'interno dell'occupazione dell'ex clinica di Valle Fiorita. I controlli da parte  degli agenti dei Gruppi Montemario, Gssu e Spe della Polizia Locale di Roma Capitale, con l'ausilio degli uomini del Reparto Mobile della polizia di Stato ed i carabinieri dell'VIII Reggimento Lazio. 

Entrati nella palazzina occupata le operazioni di censimento si sono svolte senza particolari tensioni. Inattiva dal novembre 2011 l'ex clinica Valle Fiorita, che si trova al civico 156 di via di Torrevecchia, è stata occupata nel dicembre del 2012 dagli occupanti dell'ex cinquantuno. 

Pronta la risposta degli attiviti del Coordinamento cittadino Lotta per la casa che tramite i propri canali social invitano: "La polizia è in via di Torrevecchia 156. Accorriamo tutti per difendere i bambini e le bambine". 

L'operazione è seguita in diretta twitter dai Blocchi Precari Metropolitani (Bpm): "Esibizione muscolare della questura e del comune di Roma a vallefiorita. Parlano di censimento e intanto fanno tintinnare le sciabole. Ai nostri posti ci troverete. Giù le mani dalle occupazioni".

VIDEO |  Sembra uno sgombero ma non lo è: le immagini del censimento a Torrevecchia 

"Atto di violenza indiscriminato"

Duro il commento dell'Unione Inquilini che senza mezzi termini afferma: "Questa mattina un ingente dispiegamento di forze dell'ordine è entrato nei cancelli dell'occupazione di Valle Fiorita nel XIII Municipio per effettuare il censimento delle famiglie.  Un atto di una violenza indiscriminato tenendo conto che nell'occupazione vivono famiglie, bambini e persone con disabilità il cui censimento deve essere effettuato con i servizi sociali come di prassi". 

Nella lista degli sgomberi 

L'occupazione infatti rientra nella lista degli sgomberi stilata dalla prefettura. Silvia Paoluzzi segretaria Unione Inquilini: "Ci chiediamo se nella città di Roma, con la crisi sanitaria ancora in corso, con la precarietà abitativa aumentata esponenzialmente con la crisi economica e con gli sfratti alle porte gli sgomberi delle occupazioni siano una priorità. Le occupazioni rappresentano nella capitale un ammortizzatore sociale, attendiamo ora risposte dalla Sindaca Virginia Raggi e dal Prefetto Matteo Piantedosi."

"Una situazione inaccettabile, dopo lo sgombero verificatosi ieri dello stabile di via Costi dove senza alcuna soluzione le persone sono state gettate in strada. A ogni persona - conclude Paoluzzi - va garantito il passaggio di casa in casa, questo lo ricordiamo a Sindaca e Prefetto che sono i garanti della salute di tutti i cittadini che hanno diritto a politiche abitative strutturali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti in assetto antisommossa e blindati a Torrevecchia, censimento all'ex clinica occupata Valle Fiorita

RomaToday è in caricamento