Cronaca

Nascondevano pistole pronte a sparare, in manette due pregiudicati

Le armi scoperte dai carabinieri ad Anzio e Nettuno

Una delle pistole trovate e sequestrate dai carabinieri di Anzio

Due pistole pronte a sparare. E' quanto hanno trovato e sequestrato ad Anzio e Nettuno i carabineiri. A finire in manette due pregiudicati. Le armi scoperte dai militari della Compagnia neroniana che negli ultimi giorni hanno intensificato i controlli nell'ambito del contrasto al fenomeno della detenzione illegale di armi.

In tale ambito, al termine di una approfondita attività informativa, sono state effettuate una serie di perquisizioni domiciliari nei confronti di soggetti sospettati di detenere illegalmente in casa armi e munizioni. 

Le operazioni di ricerca effettuate dai militari del Nucleo Radiomobile, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Velletri, hanno poi permesso di trarre in arresto due persone. Primo a finire in manette un 49enne romano residente a Nettuno, trovato in possesso di una pistola "Berretta" con matricola alterata perfettamente funzionante e con 4 proiettili già inseriti nel caricatore. 

Seconda persona a finire in manette è stato invece un 64enne di origini campane, già gravato da importanti precedenti, il quale deteneva illegalmente una pistola a tamburo "American Carbine", di grosso calibro, non censita, con relativo munizionamento.

Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se le armi siano state utilizzate per la commissione di altri reati sull'intero territorio nazionale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondevano pistole pronte a sparare, in manette due pregiudicati

RomaToday è in caricamento