Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Pusher "pizzicato" dalle videocamere di sorveglianza per l'allerta terrorismo

I controlli hanno riguardato tutti i quartieri della Capitale e gli arresti, nello specifico, sono stati effettuati nelle zone di Trastevere, Esquilino, Eur, Pigneto, Trullo e Ostiense

Sono state le telecamere di videosorveglianza collegate con la Centrale Operativa dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma a sorprendere un cittadino del Mali di 29 anni, che stava spacciando nella zona del Pigneto. 

I militari, monitorando in via preventiva le immagini provenienti dai vari occhi sulla città per l'allarme terrorismo, hanno notato l’uomo che veniva avvicinato da diversi giovani. Lo hanno segnalato ai Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante che, dopo una breve osservazione, lo hanno sorpreso mentre cedeva eroina ad un tossicodipendente.

L'arresto del 29enne rientra nei quotidiani servizi antidroga che, nelle ultime 24 ore, hanno portato all'arresto di 11 persone per "detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti".

I controlli hanno riguardato tutti i quartieri della Capitale e gli arresti, nello specifico, sono stati effettuati nelle zone di Trastevere, Esquilino, Eur, Pigneto, Trullo e Ostiense.

A finire in manette sono stati 5 romani di età compresa tra i 24 e 47 anni e sette cittadini di origini nord africane, tra i 19 ei 36 anni, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine.

I militari hanno sequestrato centinaia di dosi di cocaina, eroina, hashish e marijuana. Gli acquirenti sono stati segnalati come assuntori all’Autorità Competente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher "pizzicato" dalle videocamere di sorveglianza per l'allerta terrorismo

RomaToday è in caricamento