menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mafia a Ostia, procuratore capo di Roma: "Su litorale clima pesante"

Mafia a Ostia, procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone: "Su litorale clima pesante"

Il procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone, in merito alla maxi-operazione della squadra mobile nella capitale, che ha portato all'arresto di 51 persone, e per la quale sono emersi reati di associazione a delinquere di stampo mafioso è stato chiaro: "L'operazione conclusa questa mattina ha un valore, oltre che giudiziario, anche più profondo, perchè crea spazi di libertà e si riconquista una situazione di normalità sul litorale romano, a Ostia, dove c'è un clima ormai pesante. Da quando sono qui - ha proseguito Pignatone - è la prima volta che su Roma viene contestata l'associazione di stampo mafioso".

Anche Pina Picierno, responsabile Antimafia e Legalità del Partito Democratico ha mostrato la propria soddisfazione: "Gli arresti di Roma confermano che la Capitale e i suoi dintorni, sono ormai da oltre un ventennio, terreno fertile per le mafie. Lo scorso anno nella relazione annuale, la Direzione Nazionale Antimafia segnalava i settori in cui la criminalità organizzata faceva affari, dal cemento alla droga, passando per l'usura, il riciclaggio, la ristorazione, il gioco d'azzardo".

Solo nel 2011 la Guardia di Finanza ha sequestrato beni di provenienza mafiosa per 1,1 miliardi di euro. "Segno che bisogna tenere alta la guardia per debellare ogni fenomeno mafioso dalla città. Per questo motivo sono importanti e significative le parole del sindaco Marino che su questo tema ancora oggi promette battaglia e un impegno serrato. Un ringraziamento va come sempre a tutte le forze dell'ordine che ogni giorno sono impegnate sul territorio in difesa dello Stato e della legalità", conclude. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento