rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Grasso lancia l'allarme: "A Roma criminalità di tutti i tipi"

Il Presidente del Senato, nel corso di un dibattito sull'emergenza sicurezza a Roma, ha analizzato: "Meglio una sicurezza integrata, la povertà criminogena è un pugno nello stomaco"

"Si diceva che la mafia a Roma non esiste, invece piano piano siamo venuti a scoprire come nella Capitale ci siano tutte le criminalità: mafiose, straniere e locali". Musica e testo di Pietro Grasso, neo presidente del Senato. Nel corso di un dibattito sull'emergenza sicurezza a Roma, il nuovo inquilino di palazzo Madama non ha nascosto il problema per la Capitale e ha provato a dare le sue soluzioni.

Molto meglio "una sicurezza integrata, con una maggiore presenza di polizia e forze dell'ordine, piuttosto che una tolleranza zero". Il problema, però, è anche della società che "deve organizzarsi e pianificare il problema sicurezza con un apporto pubblico e una partecipazione globale". 

Grasso non ha dimenticato, poi, di analizzare la questione "povertà criminogena". Molte persone, anziani soprattutto, non riuscendo a vivere di stipendi e pensioni, delinquono: "è stato un pugno nello stomaco - ha commentato il Presidente del Senato - scoprire che in alcune periferie di Roma, una vecchietta di ottanta anni che non riusciva ad andare avanti, distribuiva cocaina insieme ai cornetti. O venire a conoscenza di donne che, per sfamare i proprio figli, andavano a rubare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grasso lancia l'allarme: "A Roma criminalità di tutti i tipi"

RomaToday è in caricamento