menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aggressione alla stazione metro Valle Aurelia (fram video Gaynet Roma)

L'aggressione alla stazione metro Valle Aurelia (fram video Gaynet Roma)

Picchiato sulla banchina della metro per un bacio al compagno: ennesima aggressione omofoba a Roma

Vittima l’attivista Lgbt Christopher Jeanne Pierre Moreno e il suo compagno. La denuncia di Gaynet Roma

“Non vi vergognate”, poi calci e insulti sulla banchina della metro, il tutto ripreso con un video e poi denunciato. A rendere pubblica l’aggressione “omofoba” subita da un giovane attivista Lgbt  e rifugiato d’origine latino-americana Christopher Jeanne Pierre Moreno e dal suo compagno l’associazione Gaynet Roma. Le violenze intorno alle 21:00 di venerdì 26 febbraio sono state rese pubbliche a quasi un mese di distanza “per agevolare l’iter legale”. 

Sono stati colpiti da calci e pugni da uno sconosciuto all’interno della stazione romana di Valle Aurelia - denuncia Rosario Coco Referente Gaynet Roma -. Una persona ha visto Jean Pierre baciarsi con il compagno mentre aspettava il treno, ha attraversato ben due binari da una banchina all’altra e si è presentato davanti ai due dicendo “non vi vergognate”? Sono seguiti calci, pugni e percosse, quasi per miracolo senza gravi conseguenze fisiche, nonostante la violenza con cui il soggetto si è scagliato, come si vede nel video girato da un amico della coppia che si trovava con loro. Anche il compagno di Jean Pierre è stato colpito marginalmente e ha sporto denuncia.  Sfortunatamente l’iter con le forze dell’ordine non è stato facile”.

Rosario Coco che conclude: “La polizia ha faticato a comprendere il movente omofobo ed è servita una integrazione della denuncia per mettere nero su bianco la richiesta di recuperare i video delle telecamere di sicurezza, che proverebbero la dinamica dei fatti. Attualmente non sappiamo ancora se le immagini saranno recuperate, poiché vengono distrutte ogni 7 giorni e questi passaggi hanno determinato una notevole perdita di tempo. Attendiamo adesso il pronunciamento del pubblico ministero su quanto accaduto, auspicando che si faccia tutto il possibile per l’identificazione dell’aggressore e per classificare questo reato nel miglior modo possibile secondo gli attuali strumenti giuridici”. 

"Solidarietà e vicinanza ai due ragazzi vittime di un'aggressione alla stazione Valle Aurelia - scrive su Twitter la Sindaca di Roma Virginia Raggi -. Ogni forma di discriminazione e violenza va fermamente condannata. Episodi come questo rappresentano un'offesa intollerabile verso tutta la nostra comunità”.

"Due ragazzi picchiati per un bacio. Sembra incredibile ma è successo a una coppia gay pochi giorni fa a Roma. Hanno tutto il nostro sostegno -  scrive Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio su Facebook -. Ora subito la legge Zan contro l'omofobia. È tempo di un Paese più giusto per tutti".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento