rotate-mobile
Cronaca

Quadraro: picchia moglie e figlia durante una lite

Le violenze in un appartamento sulla Tuscolana

Ha picchiato moglie e figlia al culmine di una lite familiare costrigendo le due donne alle cure dell'ospedale. Succede in un appartamento sulla Tuscolana, nella zona del Quadraro. Sono stati i poliziotti della Sezione Volanti ad intervenire e bloccare poi l'uomo, un cittadino ucraino di 51 anni. Dovrà rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia.  

Moglie e figlia aggredite ad Aranova 

Dello stesso reato, ma anche di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, dovrà invece rispondere un romeno di 44 anni. L’uomo, rincasato ubriaco nella sua abitazione di Aranova, nel Comune di Fiumicino, ha aggredito verbalmente e fisicamente la moglie e la figlia e, all’arrivo degli agenti del XIII Distretto Aurelio, ha cercato di fuggire per evitare di essere catturato ma è stato bloccato ed arrestato. Le donne, portate in ospedale per le cure, sono state dichiarate guaribili in 7 e 5 giorni.

I due arresti sono arrivati nell'ambito della lotta contro la violenza di genere messa in atto dagli uomini della Questura di Roma. Grazie ai protocolli operativi dedicati, gli agenti hanno indicazioni precise e strumenti idonei ad intervenire tempestivamente per risolvere situazioni critiche che si prospettano loro, ogni qual volta si parla di atti persecutori o maltrattamenti in famiglia. In tale ambito è finita in manette anche una terza persona, con l'accusa di atti persecutori. 

Atti persecutori a Porta Maggiore 

L'uomo, romano di 45 anni, nonostante avesse un divieto di avvicinamento alla ex moglie, è andato nel negozio dove lavora la donna: chiamato il 112, sono immediatamente arrivati gli investigatori del commissariato Porta Maggiore che hanno eseguito l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quadraro: picchia moglie e figlia durante una lite

RomaToday è in caricamento