Cronaca

Picchia la moglie e la manda in ospedale: le violenze durate per anni. A dare l'allarme un vicino di casa

L'allarme ha consentito ai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di intervenire in tempo utile per evitare il peggio e far scattare le manette ai polsi del marito violento

Un altro brutto episodio di maltrattamenti in famiglia è stato scoperto dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma. La scorsa notte, un “marito violento” - cittadino egiziano di 31 anni - è stato arrestato subito dopo una violenta aggressione scoppiata nella casa in cui vive con la moglie coetanea e connazionale, vittima delle sue angherie.

La donna, a causa delle percosse subite, ha riportato un trauma cranico giudicato guaribile in 15 giorni dai sanitari del Policlinico Casilino.

Un’aggressione di cui, probabilmente, non si sarebbe mai saputo nulla, considerando che i Carabinieri hanno accertato come già in passato, e varie volte, la donna fosse stata picchiata, anche violentemente, dal marito, senza però mai denunciarlo.

Questa volta, un vicino preoccupato per il trambusto a ora tarda e per le urla della donna, ha dato l’allarme al “N.U.E. 112”, consentendo ai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di intervenire in tempo utile per evitare il peggio e far scattare le manette ai polsi del cittadino egiziano. L’uomo si trova, ora, nel carcere di Regina Coeli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e la manda in ospedale: le violenze durate per anni. A dare l'allarme un vicino di casa

RomaToday è in caricamento