Cronaca Pietralata / Via dei Durantini, 252

Il folle pomeriggio di un 48enne: picchia l'amico, guida ubriaco e drogato, poi all'ospedale prosegue l'aggressione

La vittima delle reiterate aggressioni si trova tuttora precauzionalmente ricoverato per un trauma contusivo alla testa e la frattura delle ossa nasali

Un pomeriggio di follia quello di un 48enne che prima ha picchiato un amico, poi è stato protagonista di un incidente stradale mentre era al volante sotto effetto di alcol e droga, continuando quindi l'aggressione al conoscente-rivale in un ospedale. Una giornata al limite, finita con le manette ai polsi per l'uomo accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate, minaccia aggravata e porto non giustificato di oggetti atti ad offendere.

È quanto successo ieri a Roma. A ricostruire i fatti i carabinieri di piazza Dante, intervenuti nel pronto soccorso dell'ospedale Sandro Pertini. I militari erano stati allertati da una chiamata al Numero Unico per le Emergenze, per una lite in corso tra due persone.

La prima aggressione all'amico

Secondo quanto emerso, il primo a giungere al pronto soccorso era stato un 43 enne, ferito dopo avere avuto una violenta discussione con un suo conoscente davanti ad un bar in via dei Durantini.

Mentre si trovava in attesa di essere visitato, il 43enne si è visto raggiungere dalla persona con cui aveva litigato, un romano di 48 anni già conosciuto alle forze dell'ordine, che ha ricominciato a minacciarlo, lanciandogli contro una bottiglia di vetro, prima di essere allontanato dal personale sanitario che nel frattempo aveva anche allertato i carabinieri.

L'incidente e la seconda aggressione

Mentre il ferito di 43 anni stava descrivendo ai militari quanto era accaduto poco prima, il 48enne è giunto nuovamente al pronto soccorso. Questa volta trasportato da un'autoambulanza dopo essere rimasto coinvolto in un sinistro stradale mentre era alla guida della propria auto.

Anche questa volta, in presenza dei carabinieri, l'uomo ha dato nuovamente in escandescenze, minacciando ancora l'amico più giovane e tentando l'ennesima aggressione. Questa volta, però, c'erano i Carabinieri presenti che lo hanno bloccato e arrestato.

Al volante drogato e ubriaco

Non è tutto però. Sottoposto a perquisizione personale, il 48enne è stato trovato in possesso di un coltello di piccole dimensioni. Sottoposto alle analisi del sangue, è stato anche accertato che l'uomo si trovava al volante della sua auto - prima dell'incidente - positivo ai test di alcol e droga, motivo per cui è stato anche sanzionato dal personale della Polizia Locale di Roma Capitale, intervenuto per i rilievi del sinistro in cui era rimasto coinvolto. 

La vittima delle reiterate aggressioni si trova tuttora precauzionalmente ricoverato per un trauma contusivo alla testa e la frattura delle ossa nasali. L'arrestato, invece, è stato trattenuto in camera di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il folle pomeriggio di un 48enne: picchia l'amico, guida ubriaco e drogato, poi all'ospedale prosegue l'aggressione

RomaToday è in caricamento