Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Padrone di casa la picchia per avere l'affitto, salvata dal figlio

L'intervento del giovane ha evitato il peggio. All'arrivo degli agenti era ancora chiusa in camera, con l'arresto finisce la lunga storia di violenze sulla donna

Una donna è rimasta vittima di percosse da parte di un suo connazionale che, in diverse occasioni, l'ha picchiata.
Lui, sotto sfratto, aveva subaffittato l’appartamento ad una sua connazionale, da poco in Italia e con grandi difficoltà economiche, al prezzo di 400 euro mensili. In più occasioni lo straniero, per avere i soldi, si era reso protagonista di azioni violente, come confermato anche da alcune persone ascoltate dagli agenti nella immediatezza del fatto.

Nel pomeriggio di ieri, infatti, dopo l’ennesima violenza, è stata colpita con calci e pugni dall’uomo e solo l’intervento del figlio, ha evitato conseguenze peggiori per la donna. All’arrivo della Polizia la signora era ancora chiusa nella sua camera da letto, dove si era rifugiata dopo l’aggressione. Sul posto gli agenti l’hanno ascoltata ed ha raccontato le vessazioni e minacce a cui era costretta da quando gli era stato affittato l’appartamento.
Madre di due figli di 12 e 14 anni, dopo l’intervento di un'ambulanza del 118, è stata soccorsa in ospedale per le cure del caso. L’aggressore, T.A.G., cittadino del Bangladesh di 45 anni, al termine degli accertamenti è stato arrestato per lesioni aggravate e questa mattina verrà giudicato per direttissima.
Alla donna, invece, dopo gli accertamenti dei sanitari, le sono state riscontrate diverse lesioni in tutto il corpo.  Medicata e refertata è stata dimessa con diversi giorni di prognosi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padrone di casa la picchia per avere l'affitto, salvata dal figlio
RomaToday è in caricamento