Sfonda la porta di casa della ex, poi la picchia con un bastone e la rapina

La donna è stata anche minacciata con un coltello. Il 27enne è stato poi arrestato dai carabinieri

Rapina e lesioni aggravate. Questo il reato di cui dovrà rispondere un ragazzo 27enne romano arrestato dai carabinieri della Compagnia di Civitavecchia.

Al termine di una convivenza burrascosa, il giovane ha deciso di irrompere nel cuore della notte nell’abitazione della ex a Ladispoli, sfondando la porta di ingresso. Una volta all’interno dell’appartamento, sotto la minaccia di un coltello e di un bastone ha picchiato la ragazza pretendendo che questa gli consegnasse del denaro.

Al diniego da parte dell’ex, il 27enne si è appropriato dello smartphone. Grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri il giovane è stato bloccato, il telefonino è stato recuperato e riconsegnato alla vittima che, a sua volta è stata soccorsa e medicata, poi dimessa con una prognosi di 10 giorni per le ferite riportate.

Dopo l’arresto il 27enne è stato condotto in caserma e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria portato presso la casa Circondariale di Civitavecchia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

Torna su
RomaToday è in caricamento