Cronaca

“Vattene via che ti ammazzo”, poi picchia la compagna davanti alla figlia piccola

Le violenze in un appartamento nella zona di Vigne Nuove

Maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Questa le accuse con le quali la polizia ha arrestato un uomo dopo aver picchiato la convivente davanti la figlia piccola. Violenze che andavano avanti da mesi, culminate con l’ennesima aggressione alla donna nel tardo pomeriggio di mercoledì nella zona di Vigne Nuove. A chiamare la polizia i vicini di casa dopo aver sentito le richieste di aiuto della donna.

Arrivati nell’appartamento dove era stata segnalata una violenta lite in famiglia i poliziotti del Reparto Volanti hanno trovato la donna in lacrime in cucina, con i segni delle violenze sulle braccia e sul volto. In casa anche il convivente che, nonostante la presenza degli agenti e della figlia piccola, ha continuato a minacciare la donna: “Vattene via che ti ammazzo”.

Affidata la donna alle cure del 118 la stessa è stata quindi trasportata all’ospedale Sandro Pertini. Ascoltata dagli agenti la stessa ha riferito di subire le violenze dal compagno da diverso tempo, aspetto riscontrato dalla presenza dei referti medici trovati in casa dalla polizia.

Sottoposto a fermo l’uomo è stato arrestato ed associato in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Vattene via che ti ammazzo”, poi picchia la compagna davanti alla figlia piccola

RomaToday è in caricamento