rotate-mobile
Cronaca

Picchia e insulta gli anziani genitori: “E’ diventato un diavolo”

L’intervento della polizia in un appartamento a Lunghezza. In manette un 50enne

"E’ diventato un diavolo” così un padre ha invocato, in uno degli episodi in cui il figlio si è scagliato contro i propri genitori, l’aiuto della Polizia di Stato, con la voce rotta dal pianto.

“Vi prego aiutateci non riusciamo più a gestirlo”. E’ questa l’odissea di due anziani genitori, iniziata circa quattro anni fa, quando un 50enne originario di Grottaglie, spesso offuscato dall’abuso di alcol, ha iniziato a sottoporre la madre, 79enne e il padre 82enne a forme di violenza psichica e psicologica pressochè quotidiana, insultandoli e aggredendoli fino a scaraventarli in terra nel loro appartamento a Lunghezza, periferia est della Capitale. 

Il 50enne, già arrestato nel 2019 e che nel frangente aveva beneficiato della sospensione condizionale della pena, nell’ottobre scorso, ubriaco, si è di nuovo scagliato contro il padre insultandolo e spingendolo a terra.

Grazie all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Taranto, notificata dagli agenti del VI Distretto Casilino diretto da Michele Peloso, l’uomo è stato arrestato per maltrattamenti.

Polizia Commissariato Casilino-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e insulta gli anziani genitori: “E’ diventato un diavolo”

RomaToday è in caricamento