Picchia la moglie per anni, si rifiutava di fare l'amore con lui: in manette 73enne

Le violenza andavano avanti da oltre 20 anni. L'uomo, coetaneo della vittima, fermato dopo aver rotto il femore alla donna

Anni di violenze fisiche e psicologiche fra le mura domestica che andavano avanti dal 1996. L'ennesimo caso di violenza sulle donne è avvenuto per anni in un appartamento di Tor Pignattara. Un incubo durato 21 anni, che ha avuto fine con l’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Torpignattara, nei confronti del marito violento, un 72enne originario della Sardegna. Costretta allo stato di sevizie e schiavitù la moglie (anche lei classe 1944).

Violenze domestiche da anni  

L’uomo, dedito all’abuso di alcool, da anni ingiuriava la donna e l’ aggrediva con calci e pugni, soprattutto quando questa si rifiutava di avere  rapporti sessuali con lui. La vittima ha raccontato agli agenti, diretti da Giuseppe Amoruso, intervenuti a seguito delle chiamate dei vicini richiamati dalle urla e dai pianti dell’anziana donna, di una condizione che si protraeva ormai da diversi anni.

Presa a bastonate in strada 

Il doloroso racconto della stessa ha permesso di ricostruire un passato fatto di continue violenze fisiche e psicologiche: più volte presa a bastonate  - anche in strada  - per futili motivi o lasciata fuori casa sotto la pioggia. 

Quattro giorni sul divano con il femore rotto 

Eclatante l’ultimo episodio subito dalla 73enne quando, a seguito dell’ennesima aggressione da parte del marito, che l’aveva scaraventata con forza a terra procurandole la frattura del femore, venne lasciata così dolorante e sofferente senza richiedere i soccorsi per ben quattro giorni. L’aguzzino, per nutrire la donna, immobilizzata sul divano, le lanciava qualche pezzo di pane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marito violento in manette 

Al termine delle indagini da parte degli agenti, la Procura di Roma, ha emesso un’ordinanza di cautelare in carcere e, dopo la notifica, per il marito violento, si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento