Piazza Risorgimento: abusivismo, sequestrate 300 borse contraffatte

Il personale in borghese perlustra ogni giorno l'area di Borgo, via della Conciliazione e Prati a contrasto di un fenomeno che danneggia chi è in regola con i permessi e crea notevoli disagi alla cittadinanza

Continuano i controlli antiabusivismo a Roma. Ieri pomeriggio nuovo intervento della Polizia Locale in piazza Risorgimento contro il commercio illegale: 300 borse perfettamente contraffatte sequestrate dagli agenti del GSSU ( Gruppo Sicurezza Sociale Urbana).

Nell’area del Vaticano è forte il rischio che abusivi si facciano strada confondendosi tra la folla per vendere, a danno del commercio regolare, borse, monili, cappelli, bastoni per selfie o foulard, questi ultimi richiesti per entrare in basilica e nei musei.

Per questo motivo personale in borghese perlustra ogni giorno l’area di Borgo, via della Conciliazione e Prati a contrasto di un fenomeno che danneggia chi è in regola con i permessi e crea notevoli disagi alla cittadinanza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento