Cronaca Centro Storico / Piazza di Monte Citorio

Il gelato anticasta di Monti arriva in piazza Montecitorio

Stamattina si sono riuniti davanti al Parlamento gli ideatori dell'iniziativa anticasta: presenti il pizzaiolo Sorbillo di Napoli e Angelo Di Massimo, l'ideatore del gelato a 30 euro per i parlamentari

Il cartello all'ingresso della gelateria a Monti

Hanno scelto il luogo più rappresentativo della cosiddetta casta, Piazza Montecitorio, a pochi passi dal Parlamento italiano, per rendere pubblica la loro iniziativa contro i privilegi dei parlamentari. Così stamattina, intorno alle 11.30, alcuni rappresentanti dei Verdi e diversi commercianti hanno voluto ribadire la loro idea anti-sistema, che in queste ore sta raccogliendo proseliti in tutta Italia.

Presente anche Angelo Di Massimo, il negoziante romano che ha deciso di vendere il gelato a deputati e senatori al prezzo maggiorato di 30 euro nella sua gelateria nel quartiere Monti, in via dell'Angeletto. "Il prezzo del gelato - dichiara Di Massimo - per i comuni cittadini rimane quello standard di 2 euro, ma è bene che i parlamentari si relazionino con la vita e le difficoltà quotidiane della gente. Non ho ancora deciso a chi devolvere il ricavato (l'iniziativa romana è partita lunedì 31 ottobre, ndr), ma di certo sarò io stesso a dare i soldi in beneficenza a qualche ospedale o probabilmente ad una ludoteca". "Ho avuto il sostegno e l'apprezzamento di molti residenti - continua Di Massimo -, anche se finora in gelateria non è entrato nessun parlamentare: lo aspetto, e intanto cerco di convincere altri negozianti della zona a partecipare". Il giovane commerciante è, a oggi, l'unico aderente nella città di Roma all'iniziativa partita da Napoli, grazie agli ideatori Francesco Emilio Borrelli, commissario regionale campano dei Verdi, e Gianni Simioli, speaker radiofonico.

In piazza c'era anche Gino Sorbillo, il pizzaiolo napoletano che "offre" la pizza agli onorevoli a 100 euro. Per l'occasione, Sorbillo ha preparato una "margherita-Maserati" davvero originale: la mozzarella, rigorosamente di bufala, disegna il simbolo della Maserati con sopra il numero 19. "Il Ministero della Difesa ha recentemente acquistato 19 Maserati - racconta Borrelli - per motivi non ben specificati, e per questo Sorbillo ha voluto "rendere omaggio" al ministro La Russa. I parlamentari, con i loro tesserini, hanno decine e decine di benefit: costringiamoli ad avere anche questi malefit". All'iniziativa anticasta, il cui ricavato va in beneficenza, hanno aderito finora 55 commercianti in tutta la penisola: una trentina a Napoli, uno a Roma e una ventina al Nord (qui con 100 euro gli onorevoli mangiano un piatto di polenta).

Il leader nazionale della Federazione dei Verdi, Angelo Bonelli, sostiene di persona la campagna: "E' una provocazione, ma il messaggio che vogliamo dare è forte e chiaro. E' assolutamente necessaria la riduzione, di almeno il 50%, delle indennità parlamentari, così come l'eliminazione dei vitalizi. Ecco perché puntiamo a sensibilizzare i cittadini e le istituzioni". Cittadini che, a quanto pare, accolgono l'idea con molto favore. "Se vogliono la doppia panna, fagli pagare 35 euro", suggerisce una sostenitrice di Angelo Di Massimo sulla sua bacheca Facebook.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gelato anticasta di Monti arriva in piazza Montecitorio

RomaToday è in caricamento