Cronaca

Piazza Fiume, party in strada pre zona rossa. A Trastevere fischi contro i carabinieri

Le immagini sono state diffuse anche dal profilo social "Welcome to Favelas": decine di ragazzi si sono dati appuntamento in strada per ballare e brindare

Cori, danze, brindisi e abbracci (con e senza mascherine) sulle note di “Domani ci passa” di Ludwig: si è trasformata in una vera e propria festa in piazza l’ultima serata in giallo di un gruppi di giovanissimi che si sono dati appuntamento in piazza Fiume, dove già tre settimane fa i carabinieri avevano disperso un assembramento durante il coprifuoco e multato 7 ragazzi.

La “frenesia” pre zona rossa questa ha fruttato multe a cinque ragazzi. Poco dopo la mezzanotte infatti i carabinieri sono intervenuti tra via Viterbo e via Salaria, sciogliendo gli assembramenti. I video, nel frattempo, girati dagli stessi ragazzi che hanno partecipato alla festa, sono finiti online e sono stati ripresi e rilanciati dal profilo social “Welcome to Favelas” insieme con un altro video sempre di domenica pomeriggio in zona Trastevere: fischi e cori contro i carabinieri che stavano pattugliando la zona così come disposto proprio per evitare e disperdere assembramenti.

Il ritorno in zona rossa comporta la chiusura di negozi, bar e ristoranti dopo diverse settimane di zona gialla in cui sono rimasti aperti e in cui gli sforzi della polizia Locale e delle forze dell’ordine si sono concentrati proprio nelle zone considerate a rischio soprattutto in termini di movida e giovanissimi, Monti, Trastevere, Testaccio, Pigneto, Ponte Milvio e San Lorenzo in testa.

Il bilancio dei controlli dei carabinieri

Allo scattare del coprifuoco e della mezzanotte, orario in cui è scattata la “zona rossa”, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito una serie di capillari controlli in tutta la Capitale e nelle piazze maggiormente frequentate, al fine di far rispettare le misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19.

Le prime sanzioni sono scattate nei quartieri Salario e Piazza Bologna, dove i Carabinieri della Compagnia Roma Parioli hanno sanzionato e chiuso per 5 giorni due bar, perché sorpresi a vendere bibite alcoliche oltre l’orario consentito a 9 soggetti, tutti identificati e sanzionati. Nello stesso contesto, i Carabinieri hanno sanzionato due gruppi di giovani assembrati, in via Michele Lando.

Poco più tardi, i Carabinieri della Compagnia Roma San Pietro sono intervenuti in via Marcantonio Colonna ed hanno sorpreso un 22enne, residente nel quartiere di Monte Mario, in strada senza un giustificato motivo.

Altre due persone, sono state pizzicate in strada, senza un valido motivo, dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma che, dopo l’identificazione ha provveduto a far scattare le sanzioni. 

Nel quartiere di Tor Bella Monaca, i Carabinieri hanno sanzionato e chiuso per 5 giorni, un bar di via Nusco, poiché il titolare proseguiva la propria attività di somministrazione di bevande alcoliche, oltre l’orario consentito. I militari hanno identificato anche 15 avventori, intenti a consumare bibite alcoliche. Per tutti è scattata la sanzione amministrativa di 400 euro.

Infine a notte fonda, in due diversi interventi, i Carabinieri della Compagnia Roma Eur e della Compagnia Roma Casilina, hanno identificato e sanzionato 7 persone, tutte trovate in strada, senza un giustificato motivo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Fiume, party in strada pre zona rossa. A Trastevere fischi contro i carabinieri

RomaToday è in caricamento