rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Nomentano / Piazza Bologna

Se piazza Bologna piange, le vie intorno non ridono: abusivismo e degrado ovunque

Per ridurre la sporcizia nelle strade, i membri di Cittadinanzattiva Nomentano Bologna hanno installato autonomamente colonnine ecologiche per i rifiuti dei cani

Vandalismo e inciviltà hanno in parte rovinato i lavori di risistemazione di Piazza Bologna. Il degrado però non ha risparmiato nemmeno le vie circostanti.

VIA RAVENNA - Il marciapiede di Via Ravenna è invaso da venditori ambulanti. "Solo pochi di questi hanno una licenza regolare" commenta Annamaria Palaia del comitato Cittadinanzattiva Bologna - Nomentano. "Oltretutto gli spazi occupati sono più grandi del previsto. Dovrebbero essere di pochi metri quadri al massimo e invece si espandono oltre il limite, ostruendo il passaggio sul marciapiede e sulla strada".

LE PROPOSTE - Anche in questo caso, come aveva già sottolineato per i senzatetto e i ragazzi di Piazza Bologna, il membro del comitato ci tiene a rimarcare la disponibilità di Cittadinanzattiva verso queste persone. "Comprendiamo che spesso si tratta di gente che lavora per mandare i soldi a casa. Ma perchè, come hanno già chiesto in passato i cittadini, non si creano spazi appositi per queste vendite? Oppure come già testato in altre città straniere, non si dà a queste gente un'attività 'legale' per mantenersi?" commenta la Palaia.

GLI ESCREMENTI DEI CANI - Non è solo la vendita abusiva a degradare il quartiere. Spesso sono anche gli stessi frequentatori della zona. In particolare chi porta a spasso i cani. "In alcune strade i marciapiedi ospitavano troppi bisogni di animali" commenta Vanda Morbilli di Cittadinanzattiva. "In passato il Municipio ha chiesto al dipartimento Tutela Ambientale del Comune di sistemare colonnine ecologiche per i rifiuti dei cani. Non abbiamo però mai ottenuto una risposta. Perciò si è pensato di agire autonomamente. La questione non si è risolta ma almeno gli escrementi per strada si sono un po' ridotti". Per questo il Comitato pensa di espandere l'iniziativa ad altre via del quartiere. "Ovviamente come per i problemi relativi al degrado del verde, è necessario comunque un intervento generalizzato di chi di dovere" conclude la Morbillo.

Degrado a Nomentano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se piazza Bologna piange, le vie intorno non ridono: abusivismo e degrado ovunque

RomaToday è in caricamento