rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Anzio / Via della Stazione

Paura sul treno regionale: 33enne pestato dal branco, dovrà essere operato

Le violenze su un convoglio della linea Nettuno-Roma. Sul caso indagano gli agenti della PolFer, fra le ipotesi quella di una rapina. Non si esclude il movente razziale

Una maschera di sangue. Così lo hanno soccorso i medici del 118 una volta che è riuscito a scendere dal treno regionale dove aveva appena subito un pestaggio da parte di un 'branco'. Vittima di una violenta aggressione, che lo porterà a subire una operazione chirurgica nella giornata di lunedì, un giovane cittadino bengalese di 33 anni, colpito con calci e pugni da un gruppo di ragazzi presenti sul treno 12176 Nettuno-Roma. Le violenze nella mattinata di sabato. Sceso alla stazione di Lavinio la vittima ha poi chiesto aiuto prima di perdere i sensi.

TRAUMA MAXILLOFACCIALE - Ad indagare sull'accaduto sono gli investigatori della Polfer e quelli del commissariato di polizia di Anzio. Restano infatti ancora molti punti oscuri da chiarire, in primis le motivazioni del pestaggio. I gravi traumi maxillofacciali riportati dalla vittima, trasportata d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale di Anzio, non hanno infatti permesso ai poliziotti di poterlo ascoltare. Unico accenno fatto dal giovane indiano riguarderebbe una rapina, ma le poche parole riferite dallo stesso ancora in stato di choc lasciano aperta ogni ipotesi investigativa. 

TRASFERIMENTO A ROMA - In attesa di essere ascoltato nuovamente dagli investigatori, il 34enne verrà trasferito nella giornata del 20 marzo in un ospedale della Capitale, dove verrà sottoposto ad un intervento chirurgico in seguito alle gravi lesioni riportate al naso, agli zigomi ed al volto in seguito al pestaggio. Restano da accertare le cause delle violenze, fra le ipotesi anche quella dell'aggressione a sfondo razzista. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura sul treno regionale: 33enne pestato dal branco, dovrà essere operato

RomaToday è in caricamento