Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Musicista pestato: rito abbreviato per due imputati. Comune no Parte Civile

Due dei sei giovani accusati di aver pestato al rione Monti, il musicista 29enne Alberto Bonanni hanno chiesto e ottenuto dal gup di Roma di essere giudicati con il rito abbreviato

D'Alise e Perozzi saranno giudicati col rito abbreviato; gli altri col rito ordinario: questi i due elementi principali dell'udienza di oggi che, davanti al gup Anna Maria Fattori, ha visto Carmine D'Alise, Christian Perozzi, Brian Gaetano Bottigliero, Massimiliano Di Perna, Emiliano Brugnoli e Gianluca Biscossi accusati tutti di tentato omicidio.

Per tutti l'udienza è stata fissata il 14 maggio. La famiglia di Albero Bonanni, che da allora si trova in stato di coma, costituita parte civile, ha chiesto un duplice risarcimento: 5 milioni di euro per i danni derivati ad Alberto; 2 milioni di euro per quelli diretti e riflessi derivanti al padre. Secondo l'accusa, i sei giovani imputati (quattro romani, un campano e uno di origine irlandese) il 26 giugno scorso avrebbero aggredito con violenza Alberto Bonanni, pestandolo tra l'altro con calci, pugni e un casco da motociclista. Tutto avvenne nella notte tra il 15 e 26 giugno scorso, tra via dei Serpenti e via Leonina, al Rione Monti. A scatenare la violenta aggressione, secondo l'accusa, potrebbero essere state due pernacchie in risposta ad alcuni schiamazzi provenienti dalla strada. (Fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musicista pestato: rito abbreviato per due imputati. Comune no Parte Civile

RomaToday è in caricamento