Foto su Facebook e appuntamento ad Ostia: così vendeva abusivamente pesce online

Gli uomini della Guardia Costiera hanno identificato e denunciato all'Autorità Giudiziaria il venditore abusivo per "detenzione a scopo di vendita di specie ittiche in cattivo stato di conservazione"

Vendeva abusivante pesce, avvendosi di  un vero e proprio negozio digitale aperto su Facebook. Un uomo è stato denunciato dopo una indagine coordindata dalla Guardia Costiera. Il venditore abusito proponeva la vendita di pesce e/o molluschi forniti, secondo accertamenti ancora in corso, da un peschereccio con base ad Anzio.

Dopo un'attenta e meticolosa attività, durata diverse settimane, i militari sono riusciti ad adescare il sedicente commerciante attraverso una falsa identità Facebook, concordando la compravendita di vari quantitativi di pesce.

All'appuntamento, nella zona di Ostia, il soggetto si è trovato davanti gli uomini della Guardia Costiera, coadiuvati dal personale della Asl, i quali hanno identificato e denunciato all'Autorità Giudiziaria l'uomo per "detenzione a scopo di vendita di specie ittiche in cattivo stato di conservazione".

Infatti, i prodotti pronti per la vendita, erano stivati e trasportati su di un'auto, in spregio alle prescritte norme igienico-sanitarie, oramai in cattivo stato di conservazione e, a quanto certificato dal medico veterinario presente, chiaramente non più idonei al consumo e quindi da destinare alla distruzione. 

Basti pensare che il pescato dovrebbe essere conservato ad una temperatura che si aggira tra 0° e 4°, mentre il prodotto sequestrato aveva una temperatura di conservazione che, dalle misurazioni effettuate dai militari, aveva raggiunto i 18,8°

A carico dell'uomo sono state comminate, inoltre, le previste sanzioni per violazione delle norme in materia di tracciabilità ed etichettatura dei prodotti ittici.

L'attività di controllo della filiera della pesca posta in essere dal personale militare coordinato dal 3° C.C.A.P. di Civitavecchia rientra nelle più ampie competenze del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera in materia di tutela della risorsa ittica e della sicurezza alimentare, nell’interesse della salute dei consumatori.

unnamed (2)-3-24

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento