rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza di Trevi

Pesce scaduto sequestrato in alcuni ristoranti cinesi del Centro Storico di Roma

I controlli da parte degli ispettori della Guardia Costiera nei locali di ristorazione del Rione Trevi. Elevate sanzioni per 6mila euro

Centossesanta chili di pesce mal conservato o scaduto. Questo quanto sequestrato dalla Guardia Costiera dopo un blitz notturno in alcuni ristoranti cinesi nel Rione Trevi, in pieno Centro Storico di Roma. Nel corso dei controlli i militari hanno sequestrato i prodotti ittici ed altri alimenti rinvenuti in cattivo stato di conservazione, alcuni scaduti da oltre un anno e privi di documentazione attestante la provenienza.

RISTORANTI ETNICI - Il Nucleo Ispettori Pesca della Guardia Costiera di Roma continua così a tenere alta l'attenzione verso gli esercizi commerciali 'etnici' della Capitale. Nell'operazione, oltre al sequestro, il personale della Capitaneria di Porto di Fiumicino ha formalizzato una denuncia all'Autorità Giudiziaria per frode in commercio ed elevato sanzioni pecuniarie per circa 6mila euro.

GUARDIA COSTIERA - Con quest'ultima operazione, salgono a circa 1200 i chilogrammi di prodotti ittici di varia natura sequestrati nel mese di ottobre dalla Guardia Costiera di Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce scaduto sequestrato in alcuni ristoranti cinesi del Centro Storico di Roma

RomaToday è in caricamento