Ostia: a largo per pescare tonni, ma tirano su uno squalo

Un esemplare raro appartenente alla famiglia dello squalo bianco ha abboccato all'amo di un gruppo di pescatori che si trovava a largo tra Ostia e Fiumicino

Esempio d'archivio di squalo Mako

Pensavano di tirare su dei tonni, e invece all'amo ha abboccato uno squalo Malo di circa un metro. E'successo a un gruppo di pescatori che si trovavano a largo tra Ostia e Fiumicino. 

L'esemplare appartiene alla famiglia dello squalo bianco, molto difficile da incontrare nel Mediterraneo, anche se non è la prima volta che se ne trovano in Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I pescatori, non appena rientrati in porto, hanno riferito che alla fine lo squalo, molto agitato, è riuscito a liberarsi dall'amo, grazie alla collaborazione di chi era a bordo, che ha effettuato una manovra apposita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento