Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Tenta di investire un vigile: durante il processo riconosciuto come pirata in un altro incidente

Nei guai uno dei due arrestati per il tentato investimento di ieri al Fleming. L'11 febbraio aveva investito un motociclista e si era dato alla fuga

Il sospetto è che faccia parte di una delle gang sudamericane che negli ultimi tempi stanno prendendo piede nella Capitale. Lui, un giovane peruviano, per ora dovrà sicuramente rispondere di due investimenti ai danni di un motociclista e di un vigile. Fatale il processo per direttissima di questa mattina nel corso del quale gli agenti della Polizia Locale lo hanno riconosciuto come responsabile di un altro grave episodio avvenuto lo scorso 11 febbraio. 

All'epoca il sudamericano, insieme ad un complice, aveva seminato il panico all'Appio. Ieri ha ripetuto le sue gesta al Fleming, forzando un posto di blocco e provando ad investire un agente. Inseguiti a piedi, lui e il suo complice sono stati arrestati dagli agenti del commissariato Flaminio. Oggi il processo e la sorpresa. "E' lo stesso che ci è sfuggito all'Appio", hanno detto gli agenti. Da qui la richiesta di ulteriori indagini e la richiesta che il peruviano sia chiamato a rispondere di lesioni. 

L'11 febbraio tutto ha inizio in via Satrico dove due giovani a bordo di una Citroen, hanno investito un motociclista. Senza fermarsi a prestare soccorso, i due uomini, entrambi cittadini di origine peruviana, si sono dati alla fuga. La scena non ha lasciato indifferenti alcuni passanti che hanno immediatamente allertato le forze dell'ordine. In via Satrico è arrivata una pattuglia della direzione Sicurezza Urbana della Polizia di Roma Capitale che ha iniziato un vero e proprio inseguimento. Quando gli uomini della polizia locale hanno raggiunto i fuggitivi gli hanno intimato di fermarsi ma i due cittadini peruviani hanno continuato la loro fuga andando a sbattere contro un'auto in sosta in via Domodossola. A questo punto, sono scesi dall'auto e hanno iniziato la loro fuga a piedi.

Uno dei due è stato immediatamente raggiunto, quindi bloccato e arrestato. Il complice, nonostante l'arrivo dei rinforzi, è entrato in un supermercato di piazza Re di Roma, si è dileguato da uscite posteriori e ha fatto perdere le sue tracce. Ieri è ricomparso in via De Viti de Marco, al Fleming.

Oggi i caschi bianchi, coordinati dal Vice Comandante del Corpo Lorenzo Botta, hanno avuto la loro "rivincita" ed ora il peruviano dovrà rispondere di entrambi gli episodi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di investire un vigile: durante il processo riconosciuto come pirata in un altro incidente

RomaToday è in caricamento