menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Perde alle slot machine e picchia la compagna e la suocera, allontanato dalla casa familiare

La donna ha raccontato delle violenze subite dal 44enne agli agenti di polizia dopo l'ennesima aggressione

Ubriaco e frustato dalla perdita di denaro alle slot machine picchiava la compagna e la suocera. Una relazione durata 18 ann quella fra un 44ene romeno e la sua compagna 40enne. A raccontare la storia ai poliziotti proprio lei la donna, che da un mese e mezzo circa, a far data dal giorno del racconto agli agenti, a causa dei soldi spesi alle slot machine dal compagno e per un eccessivo consumo di alcol da parte di questi, è diventata il suo bersaglio.

Gli agenti del commissariato Velletri, diretto da Luca De Bellis, hanno subito avviato una attività investigativa per ricostruire con esattezza la situazione in cui la donna era costretta a vivere.  Quattro  gli episodi riportati agli agenti dalla 40enne, l’ultimo nel mese di settembre quando la stessa chiedeva al compagno per il quieto vivere della famiglia, di allontanarsi dall’abitazione.  
Schiaffi, pugni, strette al collo e, in un episodio il 44enne ha rivolto la sua aggressività, anche verso la suocera, spingendola con forza a terra. 

A suffragare l’informativa che i poliziotti hanno inviato Procura della Repubblica di Velletri, al fine di ottenere un’adeguata misura a carico dell’uomo, il certificato di pronto soccorso con una prognosi di 10 giorni ed una diagnosi di trauma al collo, escoriazioni al volto e agli arti superiori per la donna. Il Giudice per le Indagini Preliminari, vagliati gli elementi investigativi ricevuti, ha disposto così per l’uomo l’allontanamento dalla casa familiare ed il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente dalla compagna.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento