rotate-mobile
Cronaca Portuense

Portuense, pedofilo picchia e molesta 12 enne: è caccia al mostro

Il pedofilo si sarebbe intrufolato nel portone e ha colpito più volte la ragazzina lasciandola quasi svenuta, quindi ha iniziato a palpeggiarla per poi fuggire. Indagini a tappeto

Difficile ricostruire la dinamica, orribili i fatti. Ieri un uomo, al Portuense, ha molestato pesantemente una bambina di 12 anni dopo l'uscita di scuola. Non pago del suo gesto, il pedofilo l'ha anche picchiata, colpendola più volte al viso. Ora è caccia al mostro.

La piccola vittima era uscita da scuola verso le 17 con le sue amiche e, con loro, stava tornando a casa, salvo l'ultimo tratto di strada che ha percorso da sola. Forse, ma le dinamiche sono tutte da accertare con le indagini, la piccola è stata seguita dall'uscita di scuola e, quando è entrata nel portone, il pedofilo l'ha seguita.

Qui si è consumata l'aggressione: l'uomo l'avrebbe colpita con un cazzotto al volto e poi ripetutamente fino a quando la ragazzina non è più riuscita a ribellarsi a quel punto le avrebbe abbassato i pantaloni cominciando a palpeggiarla per poi fuggire.

La piccola è rimasta lì sconvolta e ferita, fortunatamente non in modo grave. I genitori hanno subito chiamato i soccorsi e la polizia. Indagano sull'episodio gli agenti del commissariato San Paolo. Non si esclude che la dinamica possa essere quella di un pedofilo che ha individuato la sua vittima fuori dalla scuola e l'abbia seguita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portuense, pedofilo picchia e molesta 12 enne: è caccia al mostro

RomaToday è in caricamento