Cronaca

Pedofilo adesca un minorenne su internet per fare sesso, denunciato 70enne

Nel computer del pensionato trovati diversi file pedopornografici. Predisposto per la vittima un piano di ascolto e sostegno psicologico

Ha adescato un ragazzino su un social network, lo ha manipolato ed ha cominciato a molestarlo con l’intento di avere degli incontri a carattere erotico. Questo quanto riscontrato dagli agenti della polizia di Stato al termine delle indagini, concluse nella serata di venerdì 15 maggio, che hanno portato gli investigatori ad individuare un pensionato 70enne poi perquisito e denunciato all’Autorità Giudiziaria. Dovrà rispondere di adescamento di un minorenne.

SMS CONTINUI - L’indagine aveva preso il via con la denuncia della madre dell’adolescente, allarmata dal gran numero di sms ricevuti dal figlio negli ultimi tempi da parte di uno sconosciuto che invitava il ragazzino a recarsi presso la sua abitazione per effettuare incontri a carattere chiaramente erotico.

ADESCATO IN RETE - Il figlio, del resto, le era parso particolarmente turbato negli ultimi tempi e, per cercare di capire quale fosse il motivo di questo stato d’animo, la donna ha cercato di parlargli. Il giovane, dopo una iniziale chiusura in se stesso, ha rivelato di essere stato contattato attraverso un social network da un “signore” a cui aveva fornito la sua utenza telefonica al fine di confidare la sue inquietudini adolescenziali e le sue problematiche personali connesse alla separazione dei suoi genitori.

PENSIONATO 70ENNE - Lo stesso, secondo il racconto del giovane alla madre, avrebbe iniziato un’opera di manipolazione dialogando con lui ed invitandolo, dopo aver ottenuto la sua fiducia, ad incontrarlo. L’attività investigativa immediatamente attuata dagli investigatori del Commissariato Appio ha permesso di individuare il possessore della utenza telefonica fornita, identificato per un pensionato di 70 anni.

MATERIALE PEDOPORNOGRAFICO - L’uomo, su disposizione della locale Procura, è stato quindi sottoposto a perquisizione domiciliare nel corso della quale gli è stato sequestrato il personal computer al fine di ricostruire le conversazioni con il minore e soprattutto per verificare se altri giovani siano stati destinatari delle attenzioni dell’anziano pedofilo. Ad una prima analisi degli investigatori, il pc è risultato contenere numerose foto a carattere pedopornografico.

SOSTEGNO ALLA VITTIMA - Con l’ausilio dell’Ufficio Minori della Questura e dei servizi sociali sarà predisposto un piano di ascolto e sostegno psicologico del minore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedofilo adesca un minorenne su internet per fare sesso, denunciato 70enne

RomaToday è in caricamento