Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Sassi contro il negozio, aggressioni e un tentativo di investimento: finisce l'incubo di una parrucchiera

La donna era responsabile, secondo la sua aguzzina, di una fantomatica presa in giro

Una presunta presa in giro. Questo il motivo che ha fatto andare su tutte le furie una 28enne romana che, in un anno e mezzo, ha aggredito più volte una parrucchiera della zona della Garbatella, a Roma. Un'escalation di episodi di minacce, danneggiamenti e aggressioni, verbali e fisiche, come confermato dalla Polizia di Stato che hanno arrestato una 28enne, portandola agli arresti domiciliari. 

Le aggressioni, in un anno, sono state diverse. Prima i sassi contro la vetrina del negozio, poi gli spintoni, un pugno alla gola che ha fatto perdere i sensi alla vittima, poi altri sassi contro il locale e anche un tentativo d'investimento.

È dalla valutazione di tutti gli elementi fattuali e testimoniali raccolti dagli agenti del Commissariato Colombo, diretto da Ada Nitoglia, che il Tribunale di Roma ha disposto l'applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, eseguita nei giorni scorsi dalla Polizia di Stato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassi contro il negozio, aggressioni e un tentativo di investimento: finisce l'incubo di una parrucchiera

RomaToday è in caricamento