Cronaca

Parco degli Acquedotti, recuperato maxi sciame d’api

Intervento degli  agenti del VII Gruppo "Tuscolano" della Polizia Locale di Roma Capitale in supporto a un apicoltore

Circa 100 metri quadrati del Parco degli Acquedotti interdetto al passaggio, venerdì mattina, per la presenza di un grande sciame d’api posato su un albero. Gli agenti del VII Gruppo "Tuscolano" della Polizia Locale di Roma Capitale sono intervenuti dopo segnalazione di alcuni frequentatori del parco, preoccupati per la presenza dello sciame. È stato quindi chiamato un apicoltore per il recupero, procedura prevista nel periodo delle sciamature.

I caschi bianchi hanno provveduto a circoscrivere l’area, impedendo l'accesso a pedoni e ciclisti,  per evitare che potessero imbattersi nello sciame. L’apicoltore ha quindi recuperato le api trasferendole nelle arnie. Maggio e giugno sono i mesi in cui si registra il fenomeno della “sciamatura”, ed è frequente avvistare sciami di api che ricoprono alberi, siepi e anche balconi nel viaggio intrapreso per formare una nuova colonia con l’ape regina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco degli Acquedotti, recuperato maxi sciame d’api

RomaToday è in caricamento