rotate-mobile
Cronaca Piazzale della Stazione Tiburtina

Pappagallo si schianta contro la vetrata della stazione, l'allarme dell'Enpa: "Tiburtina killer di avifauna"

L'Ente Nazionale Protezione Animali: "Si installino sagome anti collisione"

Lo hanno recuperato dopo che si è schiantato contro le vetrate della stazione Tiburtina. Vittima un parrocchetto monaco, pappagallo che vive ormai in stato di libertà anche a Roma. Come scrive l'Ente Nazionale Protezione Animali, "l'Enpa di Roma ha recuperato un esemplare di Parrocchetto monaco, un pappagallo che vive ormai in stato di libertà nella città, che si è schiantato, assieme ad altri tre esemplari poi volati via, sulle enormi vetrate del  palazzo della stazione tiburtina. L'esemplare è stato consegnato al centro recupero fauna selvatica della LIPU, in seguito alle lesioni riportate dal forte trauma".

"Il palazzo della stazione Tiburtina è una trappola mortale per tutti gli uccelli, i quali, vedendo riflesso nei vetri il cielo, impattano contro l'edificio a grande velocit -  commenta l’Enpa Roma -. Si tratta di un'opera duramente contestata da tutte le associazioni animaliste ed ambientaliste già all'epoca della sua realizzazione, proprio per l'elevato impatto sull'avifauna. Impatto che spesso è mortale per centinaia di uccelli che vi si schiantano”.

Per Enpa è ormai urgentissima l'applicazione di sagome anti-collisione al fine di diminuire il numero delle vittime. SI tratta di semplici sagome di rapaci che gli uccelli percepiscono come un pericolo e che quindi li inducono a cambiare direzione.  "Auspichiamo – conclude l’Enpa di Roma - che questo appello non rimanga inascoltato e che i responsabili si attivino per mettere in sicurezza l'edificio, onde evitare stragi di fauna selvatica - tutta rigorosamente protetta - o di altri animali. Un gesto doveroso in una società civile”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pappagallo si schianta contro la vetrata della stazione, l'allarme dell'Enpa: "Tiburtina killer di avifauna"

RomaToday è in caricamento