Cronaca

Pappagallo Ara rinvenuto in pessime condizioni in un vivaio, sequestrato e affidato alle cure della Lav

All'origine dell'operazione odierna, la segnalazione di una cittadina, che non è restata indifferente alle condizioni visibilmente inadeguate in cui l'animale veniva tenuto

Su denuncia LAV, grazie alla segnalazione di una cittadina, questa mattina la Polizia di Roma Capitale, U.O. IX Roma Eur, è intervenuta, a seguito del già avvenuto sequestro di un pappagallo appartenente alla specie Ara Chlororopterus, rinvenuto, presso un vivaio del quartiere Laurentino, in pessime condizioni di detenzione e affidato in custodia a LAV che si farà carico delle sue cure, presso il Centro di Recupero per animali salvati di Semproniano, in Toscana.

All'origine dell'intervento odierno, la segnalazione inviata alla LAV da parte di una cittadina, che aveva documentato le cattive condizioni dell'animale, detenuto in una gabbia e utilizzato come sorta di attrazione per i clienti del negozio.

Da qui scaturiti i sopralluoghi del personale della Polizia Locale unitamente a quello della Asl di competenza e, successivamente, anche in collaborazione con l'Unità Cites dei Carabinieri. Dopo i primi accertamenti, e verificata la mancata ottemperanza alle indicazioni date dagli operanti al detentore, è scattato il sequestro del pappagallo, oltre alla prevista sanzione di oltre 300 euro.

Gli agenti hanno provveduto alla presa in custodia dell'animale e grazie alla LAV è stato possibile individuare una struttura idonea alla sua custodia nel Centro di Recupero di Semproniano, in Toscana. Lara, così è stato chiamato il pappagallo, è stata presa in carico dall'Associazione che, in questo luogo, già si prende cura di numerosi animali, tra cui molti esotici, salvati da maltrattamenti e sfruttamento.

image002-4-5

cats-119-29

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pappagallo Ara rinvenuto in pessime condizioni in un vivaio, sequestrato e affidato alle cure della Lav

RomaToday è in caricamento