Papa Francesco sposa venti coppie della diocesi di Roma: loro gli donano una ludoteca

Il Pontefice ha celebrato il rito nella Basilica di San Pietro: "Il matrimonio è simbolo della vita, della vita reale, non è una fiction!". Il centro di aggregazione verrà realizzato dalla Caritas di Roma

Le coppie di sposi nella Basilica di San Paolo (foto dal sito www.caritasroma.it)

Papa Francesco nella basilica di San Pietro ha celebrato la messa con il rito del matrimonio di venti coppie della diocesi di Roma. Concelebrano con il papa il cardinale vicario, Agostino Vallini, mons. Filippo Iannone, vice gerente e direttore del centro per la pastorale familiare della diocesi di Roma, e quaranta sacerdoti amici degli sposi.

"È incalcolabile - ha detto il Pontefice - la forza, la carica di umanità contenuta in una famiglia: l'aiuto reciproco, l'accompagnamento educativo, le relazioni che crescono con il crescere delle persone, la condivisione delle gioie e delle difficoltà". "Le famiglie - ha aggiunto - sono il primo luogo in cui noi ci formiamo come persone e nello stesso tempo sono i mattoni per la costruzione della società".

"Il matrimonio è simbolo della vita, della vita reale, non è una fiction!" ha continuato Papa Francesco. "È la reciprocità delle differenze. Non è un cammino liscio, senza conflitti, no, non sarebbe umano. È un viaggio impegnativo, a volte difficile a volte anche conflittuale, ma questa è la vita!". "Auguro a tutti voi un bel cammino, un cammino fecondo. Che l'amore cresca. Vi auguro felicità: ci saranno le croci, ma il Signore è sempre lì per aiutarci ad andare avanti. Il Signore vi benedica".

Poi Bergoglio ha dato un piccolo consiglio. Alle "coppie in cammino", papa Francesco ha detto: "È normale che gli sposi litighino - ha detto -, è normale, sempre si fa. Ma vi consiglio: mai finire la giornata senza fare la pace. È sufficiente un piccolo gesto, e così si continua a camminare".

Le coppie di sposi hanno poi donato a Papa Francesco una ludoteca e un centro di aggregazione per i giovani delle periferie romane. A comunicarlo è la Caritas di Roma sul suo sito internet che spiega: "Il dono sarà realizzato attraverso la Caritas diocesana di Roma in una struttura nel quartiere di Colli Aniene. Gli sposi, molti dei quali provenienti da parrocchie della periferia romana, hanno accolto così l’appello del Santo Padre lanciato lo scorso anno a Prima Porta ad 'aprirsi alle periferie, perché è da qui che la realtà si capisce meglio'. Il progetto, che le coppie hanno condiviso con la Caritas durante la preparazione al matrimonio, intende realizzare uno spazio d’incontro per i minori e le famiglie residenti in un quartiere periferico di Roma, che possa contribuire allo sviluppo del benessere familiare, sostenendo i genitori nel loro compito educativo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ringrazio gli sposi per questo segno di attenzione verso i giovani" ha dichiarato il direttore della Caritas, monsignor Enrico Feroci. "Auguro alle nuove famiglie, che oggi hanno voluto iniziare il loro cammino indirizzando il loro amore verso chi ha bisogno, di continuare a coltivare l’incontro e la relazione con l’altro, il prossimo, perché questo è il segno sacramentale che più di ogni altro caratterizza il matrimonio e la vita di ogni cristiano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento