Petrucci: "Papa Francesco incontra i sordi"

Il 29 marzo 2014 il Santo Padre riceverà in udienza privata, presso l'aula Paolo VI, i Sordi provenienti da tutta Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Il 29 marzo 2014 il Santo Padre riceverà in udienza privata, presso l'aula Paolo VI, i Sordi provenienti da tutta Italia. Tale evento, unico nella storia dei Sordi, sarà per tutti un'occasione per poter incontrare da vicino il Santo Padre e far conoscere al Papa la realtà dei Sordi e ricevere il Suo saluto e il Suo incoraggiamento. L'udienza è stata organizzata dalla Piccola Missione dei Sordomuti in collaborazione con l'ENS e il Movimento Apostolico Ciechi. Nel 1981 vi fu l'udienza particolare con Papa Giovanni Paolo II ma l'incontro di Sabato è molto atteso dalla Comunità dei Sordi in Italia. In merito all'evento tanto atteso il Presidente Petrucci ha dichiarato: "Sono molto emozionato per l'incontro del il Santo Padre e la comunità dei sordi. E' molto importante perchè ricorda al mondo come anche nella professione della Fede i sordi incontrino difficoltà a causa delle barriere della comunicazione. Spesso durante l'udienza del mercoledì o durante l'Angelus gruppi di sordi si recano con grande devozione a Piazza S. Pietro per ascoltare le parole del Papa avvalendosi dell'ausilio degli interpreti LIS per consentire ai sordi di seguire gli incontri. Ma ovviamente in piazza, malgrado la buona volontà di tutti, è sempre difficoltoso seguire l'interprete e dunque le parole di sua Santità. Quest'incontro dunque assume un'importanza particolare perché dedicato proprio ai sordi i quali potranno avere con il Papa un incontro accessibile"

Torna su
RomaToday è in caricamento