"C'è un ricercato alla sala bingo": il boss Pantaleone Mancuso arrestato a Roma dopo telefonata anonima

L'uomo ha presentato un documento risultato falso ma sono bastati pochi minuti per accertare che quel signore dai modi gentili era in realtà Pantaleone Mancuso, boss dell' omonimo clan di Limbadi

Il boss Pantaleone Mancuso arriva a Fiumicino scortato dalla Polizia Penitenziaria 20 febbraio 2015 a Roma ANSA/MASSI PERCOSSI

Una chiamata anonima al Numero Unico per le Emergenze, poi l'arrivo delle volanti e l'arresto. Una storia come tante a Roma, se non fosse che a finire in manette è stato Pantaleone Mancuso, conosciuto come Zio Luni, o l'ingegnere del boss dell'omonimo clan di Limbadi di Vibo Valentia, uno dei gruppi criminali della Ndrandgheta.

La segnalazione, arrivata in anonimato da un numero pubblico, ha fatto muovere le volanti della Polizia che, alle 16 di mercoledì scorso, hanno raggiunto la sala bingo di via Siponto, a pochi passi di piazza Re di Roma. Nel bingo i poliziotti, del Commissariato San Giovanni e della Squadra Mobile, hanno identificato un signore di mezza età con una donna straniera. 

L'uomo, dopo aver detto ai poliziotti un falso nome, ha presentato loro un documento risultato falso valido per l'espatrio ma sono bastati pochi minuti per accertare che quel signore era in realtà Pantaleone Mancuso, boss dell' omonimo clan di Limbadi (Vibo Valentia), conosciuto come Zio Luni, o l'ingegnere.

L'uomo, 57 anni, non aveva ottemperato misura restrittiva carcere Chieti. Mancuso, nome noto negli ambienti della Ndrangheta, era stato assolto in appello dall'accusa più pesante, relativa al duplice omicidio di sua zia e del figlio della donna, avvenuto nel maggio 2008.

L'ingegnere da qualche tempo era associato presso un'altra casa lavoro a Chieti, una misura restrittiva disposta dai Pm ma dallo scorso ottobre era sparito. Non era più rientrato presso la struttura della città abruzzese, e così era stata diramata una nota di rintraccio. Mercoledì è stato di nuovo individuato e portato al carcere di Regina Coeli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento