Palidoro: allarme sicurezza nel quartiere di Granaretto

La Campagna Elettorale e i proclami dei candidati di tutti gli schieramenti politici non fermano i furti a Granaretto e Palidoro


I ladri e la criminalita' sono i veri padroni del nord del comune di Fiumicino E' passato piu' di un anno dall'ultima denuncia di furti a Granaretto, ma la situazione infinite volte portata all'attenzione di tutti gli amministratori del Comune di Fiumicino non ha fino ad oggi sortito alcun effetto. A nulla sono valsi i continui appelli di potenziamento della caserma dei Carabinieri di Torrimpietra a completo servizio della comunità e del quadrante Nord del Comune di Fiumicino che il Comitato cittadino di Granaretto ha rivolto ormai da tempo alle istituzioni.

Anche questo fine settimana i ladri sono entrati negli appartamenti del comprensorio e approfittando della sera hanno derubato ignari cittadini.

“Continuano a farla da padrone i ladri e la criminalita", dichiara il Vice Presidente del Comitato Antonio Luccisano, “i balordi che imperversano impuniti stanno dilagando in maniera esponenziale senza freno da parte delle forze dell’ordine. La gente e' stufa e ormai ne ha le tasche piene delle rassicurazioni dei politici che promettono soluzioni definitive per la risoluzione del problema sicurezza ancora di piu' in campagna elettorale"  continua. "Sabato 2 febbraio 2013 sono stato io l'ennesima vittima dei ladri a Palidoro. Verso le 21 ignoti si sono introdotti in casa mia per derubarmi"

“Non si contano piu’ le volte che abbiamo richiesto di aumentare l’organico ridotto all’osso della Caserma dei Carabinieri di Torrimpietra, senza ricevere da parte delle Istituzioni che governano questo Comune, una risposta adeguata alle nostre richieste di sicurezza. I sei carabinieri di Torrimpietra sono dislocati a Isola Sacra e a Fregene, luoghi forse piu' da tutelare rispetto a Palidoro o Aranova” chiarisce il Presidente del Comitato Cittadino Centro Vittorio Granaretto Alessio Pietrogiuli. "Forse perche' qui i signori che siedono sia al governo che all'opposizione del Comune non ottengono dal territorio abbastanza voti per giustificare un loro impegno concreto a favore dei cittadini che abitano al Nord".

"Vogliamo dai politici di Fiumicino delle scuse formali per la loro incapacita' di provvedere alle necessita' degli abitanti del Nord, dove vanno a finire i soldi delle nostre tasse? Si pensa sempre e solo alla centralita' di Fiumicino, senza badare alle altre localita' del Comune che amministrano o tentano di amministrare" continua Pietrogiuli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vogliamo che siano realmente ridistribuite le risorse anche qui nei territori del Comune lontani da Fiumicino paese, altrimenti saremo costretti a rimandare al mittente tutti gli inviti che provengono da destra, sinistra e liste locali per far eleggere o sostenere candidati che si mostrano di questi tempi paladini dei diritti dei cittadini. Coniamo noi uno slogan per chi ci chiede da tempo un appoggio: fatti non parole ecco di cosa hanno bisogno gli abitanti di granaretto e di palidoro il nord deve diventare una priorita' dell'agenda politica di chi da questi territori vuole il consenso", conclude Luccisano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento