Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Tor Bella Monaca / Via dell'Archeologia

Il padre distrae i carabinieri e il figlio getta 120 dosi di cocaina nel water

I due sono poi stati arrestati. Il fermo nell'ambito di alcuni controlli a Tor Bella Monaca per reprimere il fenomeno dello spaccio di droga

Controlli dei carabinieri a Tor Bella Monaca

Padre e figlio pusher di cocaina. A scoprire la base di spaccio a base familiare i carabinieri della Stazione di Tor Bella Monaca. Qui, in via dell'Archeologia, i militari hanno notato un via vai di "clienti" provenire da un’abitazione ed hanno deciso di controllarla. Entrati all’interno dell’appartamento, i militari sono stati accolti da un 43enne romano che, cercava di coprire il figlio 22enne intento a gettare un sacchetto di cellophane contenente 120 dosi di cocaina nel water. I Carabinieri hanno recuperato e sequestrato la droga ed inoltre hanno anche rinvenuto circa 7.000 euro in contanti, mentre i due sono finiti in manette.

Carabinieri a Tor Bella Monaca

I due arresti sono arrivati nell'ambiuto dei controlli disposti dai carabinieri della Compagnia di Frascati nel quartiere di Tor Bella Monaca.  Nello specifico, la scorsa sera, i militari hanno eseguito ulteriori blitz antidroga tra le note “piazze di spaccio” di via dell’Archeologia, via Paolo Ferdinando Quaglia e via San Biagio Platani, che hanno portato all’arresto di sette persone, 4 italiani fra cui padre e figlio, e due stranieri, già noti alle forze dell’ordine, per spaccio, oltre al sequestro di 250 dosi tra cocaina ed eroina e di circa 8.000 euro in contanti, provento dell’illecita attività.

Spaccio in via dell'Archeologia 

Nella stessa via dell'Archeologia, i Carabinieri hanno sorpreso, in flagranza, un 41enne ed un 29enne che cedevano dosi di eroina e cocaina ad alcuni tossicodipendenti. I due sono stati immediatamente ammanettati e trovati in possesso, in totale,  di 70 dosi tra cocaina ed eroina  e circa 1300 euro.

Cocaina ai Due Leoni 

Successivamente, in via San Biagio Platani, ai Due Leoni, un 20enne di nazionalità ucraina, già conosciuto ai Carabinieri, è stato sottoposto ad un controllo ed è stato trovato in possesso di decine di dosi di cocaina.

Carabinieri a Tor Bella Monaca (2)-2

Cocaina a Grotte Celoni 

Un altro pusher, 40enne romano con precedenti, è stato arrestato in via Agostino Mitelli, dove i Carabinieri lo hanno “pizzicato” mentre cedeva alcune dosi di cocaina ad un tossicodipendente. Dopo averlo bloccato, i militari lo hanno perquisito rinvenendo, nelle sue tasche, altre 12 dosi della stessa sostanza stupefacente e denaro contante, ritenuto provento dello spaccio. 

Spaccio in via Quaglia 

Infine, in via Quaglia, i Carabinieri hanno notato uno "scambio anomalo", tra un 22enne di nazionalità romena, ed alcuni giovani; fermato per un controllo, è stato trovato in possesso di 6 dosi di cocaina e una banconota da 50 euro, appena intascata. Nella stessa circostanza è stato identificato un giovane acquirente e segnalato al Prefetto.

Evasione domiciliari 

Nell’ambito dell’attività antidroga, i Carabinieri hanno arrestato per evasione due romani, di 30 e 47 anni, entrambi sottoposti agli arresti domiciliari, per reati inerenti gli stupefacenti, perché trovati all’esterno del loro domicilio. Tutti gli arrestati sono stati accompagnati in caserma dove saranno trattenuti in attesa del rito direttissimo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il padre distrae i carabinieri e il figlio getta 120 dosi di cocaina nel water

RomaToday è in caricamento