Cronaca

Tivoli: padre e figlio in casa con gioielli e armi, arrestati

I carabinieri di Tivoli hanno arrestato un padre e un figlio che nella loro abitazione nascondevano, sotto il piatto doccia, gioielli di valore e armi.

Nascondevano armi e gioielli di valore sotto il piatto doccia nel bagno della loro abitazione. A Tivoli, padre e figlio, già noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati per ricettazione. I due avevano messo in piedi un'attività illegale conclusasi all'alba di oggi, quando alla loro porta hanno bussato i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tivoli. I reati contestati riguardano detenzione illegale e alterazione di armi e munizioni e ricettazione.

Nell'abitazione dei due, tornati a vivere insieme da poco, i militari hanno trovato due pistole, una semiautomatica ed una a tamburo, con le matricole abrase, munizioni e oggetti di valore come numerosi orologi di marca, anelli, collane e pietre preziose per un valore complessivo ancora da quantificare.

Il controllo mirato è stato suggerito dal sospetto "affetto familiare" che aveva riportato genitore e figlio a vivere di nuovo sotto lo stesso tetto da poco tempo. Ed è stato grazie a questo particolare notato dai militari e all'approfondita perquisizione domiciliare che è stato scoperto il traffico illecito. I due sono attualmente nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Contemporaneamente sono in corso accertamenti da parte della sezione balistica del Ris di Roma sulle pistole, per verificare se siano state utilizzate in episodi criminosi, in particolare in fatti di sangue avvenuti nella zona. I Carabinieri stanno lavorando per individuare i proprietari dei beni rinvenuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tivoli: padre e figlio in casa con gioielli e armi, arrestati

RomaToday è in caricamento