rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Nettuno

Padre esaperato denuncia il figlio: in una delle liti era stato colpito con una palla da baseball all'inguine

Per il 27enne sono scattati gli arresti domiciliari per il mancato rispetto delle precedenti misure imposte dal Questore

Un figlio trasformato in una sorta di stalker, capace di minacciare e aggredire il proprio padre. E' una storia di violenze in famiglia quella che arriva da Nettuno e costata gli arresti domiciliari ad un 27enne romano, colpevole di non aver rispettato i precedenti divieti imposti dal Questore. 

In particolare il giovane, a seguito di alcune liti in famiglia avvenute lo scorso anno, aveva ricevuto prima il divieto di avvicinamento al padre e poi l'avviso orale. I problemi sembravano risolti, ma così evidentemente non era.

Lo scorso febbraio, casualmente, il 27enne ha incontrato il proprio genitore all'interno di un'officina meccanica. Ne è nata una lite, con scambio reciproco di parole grosse. Qualche schiaffo fino a quando il figlio ha impugnato una palla da baseball e l'ha scagliata con forza contro il proprio genitore, colpendolo all'inguine, provocandogli lesioni con prognosi di 2 giorni. A dividerli un uomo presente al momento del diverbio. 

Il giorno dopo il "secondo round". Il figlio si reca sul posto di lavoro del padre - un banco in un mercato rionale - e inizia a farlo oggetto di insulti, fino a scaraventare a terra la merce in vendita. L'episodio è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Sì perché il padre, esasperato, ha sporto l'ennesima denuncia agli agenti del commissariato di Anzio, che, visti i precedenti, hanno proceduto a porre il 27enne agli arresti domiciliari. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre esaperato denuncia il figlio: in una delle liti era stato colpito con una palla da baseball all'inguine

RomaToday è in caricamento