rotate-mobile
Cronaca Eur / Via Giuseppe Grezar

Pacco bomba alla direzione generale di Equitalia in via Grezar

Un pacco bomba è stato inviato alla direzione generale di Equitalia in via Grezar. Il pacco conteneva poca polvere pirica ed era senza innesco

Un pacco bomba è stato inviato alla direzione generale di Equitalia in via Grezzar nei pressi di via del Tintoretto. Secondo quanto si apprende il pacco conteneva poca polvere pirica ed era senza innesco. Sul posto sono intervenuti la Guardia di finanza e gli artificieri della polizia.

La busta recapitata conteneva silicone e polvere pirica, ma probabilmente - a quanto si è appreso - non sarebbe esplosa né si sarebbe incendiata alla sua apertura. La busta, bianca, aveva come destinatario la dicitura generica 'Equitalia'. Finora non è ancora arrivata alcuna rivendicazione. Gli artificieri della polizia sono intervenuti per analizzare il plico, che è stato poi sottoposto a sequestro.

Pacco bomba Equitalia

Sulla busta con polvere pirica inviata è stata avvita un'indagine. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo, al momento senza indagati o ipotesi di reato, e attende una informativa della Digos per poter avviare i primi accertamenti. Gli inquirenti al momento non tralasciano alcuna pista investigativa compresa quella di un "gesto isolato". Primo passo sarà analizzare in modo dettagliato il plico giunto nella sede dell'Eur. Il 9 dicembre dello scorso anno un pacco bomba esplose nell'agenzia di Equitalia in via Andrea Millevoi ferendo il direttore della struttura, Marco Cuccagna. All'interno del plico era presente un volantino di rivendicazione del gruppo anarchico Fai.
 

IL SINDACO ALEMANNO - "Esprimo la mia solidarietà ad Equitalia per la busta sospetta recapitata questa mattina alla sede di Roma. Bisogna stare molto attenti a non confondere leggi sbagliate con i servitori dello Stato che le devono attuare, e voglio ricordare, a tutti coloro che hanno responsabilità politiche e agli organi di informazione, che ci deve sempre essere grande rispetto per le Agenzie dello Stato. La rivendicazione del Fai dell’attentato di Genova dimostra che centrali terroristiche sono pronte a strumentalizzare i conflitti sociali e i disagi che nascono in questo momento difficile. È necessario porre la massima attenzione per non lasciare spazio a tentativi, come anche gli scontri di questa mattina a Napoli, che aggiungerebbero altri aspetti drammatici alla crisi italiana".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pacco bomba alla direzione generale di Equitalia in via Grezar

RomaToday è in caricamento