Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Fiumicino / Roma - Fiumicino

In viaggio dalla Nigeria con 85 ovuli di eroina nello stomaco

La polizia di frontiera arresta una 27enne, da tempo controllata, dopo lo sbarco all'aeroporto Leonardo Da Vinci. L'eroina scoperta dopo gli esami clinici all'ospedale Grassi di Ostia

Un chilo e mezzo di eroina suddivisa in 85 ovuli. Questo il 'carico' trovato nello stomaco di una cittadina nigeriana di 27 anni fermata dagli agenti del Commissariato di Fiumicino e dal personale della Polizia di Frontiera nel corso di un controllo antidroga presso l'aeroporto internazionale “Leonardo Da Vinci”. 'Corriere' residente a Roma, sulla quale la polizia stava svolgendo indagini da diverso tempo, arrestata dopo aver ingerito gli ovuli, del peso complessivo di un chilo e mezzo, prima di imbarcarsi su un volo proveniente dalla Nigeria con destinazione Fiumicino. Ottenuta l’autorizzazione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia e terminate le procedure di sbarco al Leonardo Da Vinci la donna è stata accompagnata dai poliziotti per effettuare degli accertamenti sanitari presso l’Ospedale Grassi di Ostia.

85 OVULI DI EROINA - L’esito degli esami clinici ha rivelato la presenza di 85 ovuli contenenti sostanza stupefacente del tipo eroina che la donna ha ingerito prima del volo aereo e che al termine dell’evacuazione sono stati sequestrati. Il corriere è stato arrestato per il reato di traffico internazionale di stupefacenti ed associata presso la casa circondariale di Rebibbia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In viaggio dalla Nigeria con 85 ovuli di eroina nello stomaco
RomaToday è in caricamento