menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari e va a lavoro a Fiumicino: in manette Ottavio Spada

Il nipote di Carmine Spada, boss del clan criminale del litorale romano, è stato arrestato dai Carabinieri di Ostia

Evadeva i domiciliari, andando a lavorare in un locale di Fiumicino. Qui i militari lo hanno sorpreso e fermato. Il giovane 26enne romano finito in manette questa mattina è Ottavio Spada, nipote di Carmine Spada, reggente del clan criminale del litorale romano. L'arresto è avvenuto per mano dei Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ostia.

Il giovane romano, detto anche Spada jr, è rimasto coinvolto in una sparatoria avvenuta davanti a una sala scommesse di Ostia nel luglio 2013. Un probabile scontro tra clan rivali finito nel sangue, tra colpi di pistola e coltellate a pochi metri dalla caserma dei militari di zona. Il 26enne, tra gli arrestati per i fatti di sangue, rimase ferito al polpaccio dai proiettili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento