rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Ostia, spaccio ai 'lotti': pusher di cocaina presi dopo inseguimento

Gli arrestati sono stati condotti presso le rispettive abitazioni agli arresti domiciliari

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Ostia hanno arrestato due romani di 40 e 60 anni, già noti alle forze dell'ordine, in flagranza del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I carabinieri, nei pressi dei "lotti" di Ostia, hanno notato due persone che stavano vendendo della sostanza stupefacente ad un acquirente. A quel punto i militari hanno deciso di intervenire per fermare gli spacciatori, i quali hanno tentato la fuga, ma sono stati bloccati dopo un breve inseguimento a piedi.

A seguito della perquisizione personale, i due sono stati trovati in possesso di 7 involucri termosaldati contenenti cocaina, oltre alla somma contante di 285 euro, suddivisi in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento della pregressa attività di spaccio, il tutto posto sotto sequestro.

Gli arrestati sono stati condotti presso le rispettive abitazioni agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida presso il Tribunale di Roma, all’esito del quale è stata applicata ad entrambi l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, oltre che revocato il reddito di cittadinanza di cui erano percettori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, spaccio ai 'lotti': pusher di cocaina presi dopo inseguimento

RomaToday è in caricamento